Come la soluzioni cloud di ESET consentono la transizione allo smartworking

Editor

Cloudification, ovvero il processo di spostamento di applicazioni e servizi dalle macchine locali a quelle accessibili via Internet, è da tempo una priorità assoluta per molte aziende. Migrando le risorse verso il cloud, diventano accessibili da qualsiasi luogo, il che ne migliora la fruibilità per i dipendenti. Il cloud riduce anche i costi per le aziende, eliminando le spese di gestione dei server, manutenzione dell'hardware e patch di sistemi operativi e software. 

Tuttavia, se già da tempo il passaggio su cloud era un trend in continua crescita, gli eventi del 2020 hanno agito da importante catalizzatore per l’utilizzo di spazi cloud, rendendolo più importante che mai. Negli ultimi mesi, molto è cambiato, sia negli affari che nel mondo intero. Molti servizi e processi sono ora su cloud piuttosto che fisicamente presenti sul posto di lavoro. Se da un lato questo comporta una serie di vantaggi per le organizzazioni, dall'altro può essere difficile gestire un numero ingombrante di console diverse, soprattutto dal punto di vista della sicurezza.

Il panorama delle minacce è in costante evoluzione -
interruzioni botnet, nuovi gruppi ATP (advanced persistent threat) recentemente scoperti , gruppi di criminali informatici che si coalizzano tra loro. Le imprese che lavorano da remoto sono ancora più vulnerabili a questi mutamenti. Una panoramica in tempo reale della sicurezza delle reti diventa ancora più cruciale per consentire una risposta rapida e la mitigazione di eventuali minacce rilevate.   

È in questo contesto che ESET lancia
ESET PROTECT Cloud per aiutare le aziende a distribuire, configurare e gestire centralmente i prodotti di sicurezza in modo semplice e veloce da un unico luogo. ESET PROTECT Cloud è il successore di ESET Cloud Administrator, offre una soluzione a più ampio raggio e aiuta ESET a estendere la copertura dei segmenti con un servizio cloud flessibile, scalabile e personalizzabile. I clienti che attualmente utilizzano ESET Cloud Administrator saranno automaticamente aggiornati a ESET PROTECT Cloud senza costi aggiuntivi e, poiché questa nuova offerta aumenta il limite dei dispositivi gestiti, si avranno a disposizione un maggior numero di postazioni. Questa soluzione si concentra nel risolvere le sfide e i problemi reali comuni alle aziende di tutte le dimensioni e mira a soddisfare le varie esigenze di gestione della sicurezza degli endpoint. 

ESET PROTECT Cloud fornisce una visibilità di tutta la rete, sia per i dispositivi on-premise che off-premise. Gli amministratori IT sono in grado di visualizzare e gestire tutti i rilevamenti segnalati dal software di sicurezza ESET distribuito in rete e possono esportare questi rilevamenti - insieme ad altri dati di registro - in strumenti SIEM ( security information and event management). Inoltre, gli amministratori IT possono anche accedere alle informazioni a livello di dispositivi per la gestione dell'inventario hardware e software, contribuendo a garantire una panoramica completa della situazione. 

La soluzione offre una serie di nuove ed entusiasmanti funzionalità, tra cui
ESET Cloud mobile device management (MDM), un servizio cloud integrato nativamente in ESET PROTECT Cloud. ESET Cloud MDM lavora in collaborazione con ESET Endpoint Security for Android  permettendo la gestione dei dispositivi mobili e l'aggiunta di un ulteriore livello di sicurezza. Questo protegge gli utenti di dispositivi Android dalle minacce più comuni della piattaforma, impedendo al tempo stesso la diffusione di malware che possono entrare in contatto con la vostra rete attraverso questi dispositivi mobili.

ESET PROTECT Cloud introduce anche l'aggiornamento automatico degli agenti di gestione distribuiti sugli endpoint, migliorando la stabilità, la compatibilità e le prestazioni. Questo permette agli amministratori di evitare qualsiasi manutenzione inutile dell'infrastruttura di base. 

Nel frattempo, ESET PROTECT Cloud estende la copertura alla piattaforma ESET Full Disk Encryption, consentendo agli utenti Mac di gestire la crittografia nativa di FileVault.
ESET Full Disk Encryption è una funzione aggiuntiva che permette agli amministratori di implementare, attivare e crittografare gli endpoint con un solo click, dopo di che possono monitorare e gestire lo stato di crittografia dei dati memorizzati sugli endpoint collegati da una console centrale. Questo aumenta notevolmente la sicurezza dei dati di un'organizzazione e facilita il rispetto del GDPR e di altre normative.

Secure Browser, disponibile in
ESET Endpoint Antivirus e ESET Endpoint Security, sarà gestibile attraverso ESET PROTECT Cloud. Questo proteggerà i browser web da altri processi in esecuzione sul computer, impedendo che il browser venga manipolato ed eliminando qualsiasi estensione del browser che interferisca fraudolentemente con le azioni degli utenti. 

Infine, alle imprese sarà data la possibilità di aggiungere
ESET Dynamic Threat Defenseche utilizza un motore di apprendimento automatico che funziona su computer ad alte prestazioni nel cloud per fornire un rilevamento avanzato e protezione da minacce mai incontrate prima. Gli utenti di ESET PROTECT Cloud possono anche inviare file per l'analisi del malware nell'ambiente cloud e ricevere un rapporto sul comportamento del campione. Dal rapporto, l'amministratore può apprendere maggiori informazioni sul file, visualizzarne l'analisi comportamentale e, se necessario, creare un'esclusione di rilevamento.

Preparati per macOS Big Sur! Aggiorna il tuo prodotto ESET per rimanere protetto con l'ultima versione di macOS.